Back to top

Condizioni generali di contratto

Condizioni di consegna e pagamento


1.   Validità

1.1.    Le presenti Condizioni di consegna e pagamento si applicano a tutte le nostre consegne e a tutti i nostri servizi rivolti alle aziende.
1.2.    Le presenti Condizioni si applicano anche a tutte le transazioni future con il committente, purché da questi ricevute e riconosciute. Sono escluse eventuali condizioni commerciali divergenti del committente se non da noi approvate esplicitamente per iscritto. Dette condizioni devono ritenersi escluse dal contratto anche qualora non vengano da noi esplicitamente rigettate, ed indipendentemente da una nostra consegna della merce.

2.   Offerta e conclusione del contratto

2.1.    Le nostre offerte sono vincolanti solo se fornite per iscritto e senza riserve. Il contenuto degli ordini è vincolante se l'ordine viene confermato da noi per iscritto ovvero se la merce viene consegnata.
2.2.    In caso di ordini aperti siano tenuti a tenere a disposizione solo le scorte necessarie a coprire le forniture da noi confermate. Le scadenze di consegna per gli ordini aperti devono essere ragionevoli. In caso di nostra conferma di un ordine aperto, le quantità ivi riportate devono essere ritirate entro e non oltre un anno dalla conclusione del contratto. In caso contrario, previo sollecito al committente e trascorso infruttuosamente un termine ragionevole per l'evasione degli ordini, potremo recedere dal contratto e richiedere il compenso concordato al netto delle spese non sostenute.

3.   Prezzi, pagamento, fatturazione

3.1.    Fatto salvo quanto diversamente concordato, i prezzi s'intendono franco fabbrica al netto dei costi di carico, imballaggio e scarico, nonché dell'aliquota IVA vigente.
3.2.    In assenza di un accordo sui prezzi, la fatturazione della merce viene effettuata sulla base del prezzo vigente il giorno della consegna.
3.3.    Il pagamento deve pervenire entro 30 giorni dalla data della fattura. Ai pagamenti effettuati entro 14 giorni dalla data della fattura si applica uno sconto dell'1%. Il diritto allo sconto decade qualora al momento del pagamento il committente non abbia ancora provveduto al saldo di nostre fatture precedenti.
3.4.    Eventuali cambiali sono accettate a titolo di pagamento solo previo accordo esplicito. Gli accrediti tramite cambiali o assegni valgono sempre salvo buon fine e salvo scadenze anticipate del prezzo d'acquisto in caso di mora dell'acquirente. Tali pagamenti si considerano ricevuti con data di valuta al giorno in cui possiamo disporre del relativo controvalore.
3.5.    In caso il committente si trovi in difficoltà nel pagamento dopo la conclusione del contratto, sia in mora oppure sia soggetto a procedure di contestazione di assegni o cambiali, ci riserviamo il diritto di eseguire ulteriori consegne solo dietro pagamento anticipato nonché di esigere il pagamento immediato di tutti i crediti in essere. Ci riserviamo inoltre il diritto, in tali casi, di restituire le cambiali precedentemente accettate a titolo di pagamento e richiedere invece il pagamento in contanti o garanzie di altra natura.
3.6.    È esclusa qualsiasi compensazione con altri crediti ad eccezione di quelli non contestati ovvero giuridicamente vincolanti. Il committente può riservarsi il diritto di trattenere il pagamento o di compensarlo con crediti solo nella misura in cui tali crediti risultano non contestati ovvero giuridicamente vincolanti.

4.   Date di consegna, scadenze, consegne parziali, lotti speciali, resi

4.1.    Le date di consegna e le scadenze indicate dal committente sono vincolanti solo se oggetto di nostra offerta o da noi confermate per iscritto. Tale requisito si applica anche alle scadenze degli ordini aperti. Il rispetto di tali date e scadenze è subordinato all'adempimento degli obblighi di collaborazione in capo al committente; in caso di mancato adempimento di tali obblighi, le date di consegna e le scadenze verranno posticipate di conseguenza.
4.2.    Il rispetto delle scadenze e delle date di consegna è soggetto alla disponibilità tempestiva e idonea di approvvigionamenti e materie prime, fermo restando il nostro obbligo di dimostrare l'avvenuta predisposizione di una copertura adeguata. Se la merce deve essere accettata, in base ad accordi o se previsto per legge, fa fede la data di accettazione oppure la notifica che la merce è pronta per l'accettazione, salvo rifiuto autorizzato da parte del committente di tale accettazione.
4.3.    In caso di ritardo della spedizione o accettazione della merce oggetto di consegna per motivi imputabili al committente, a quest'ultimo verranno addebitate le spese dovute al ritardo a partire da un mese dalla notifica di disponibilità alla consegna o alla presa in consegna.
4.4.    Qualora il mancato rispetto della data di consegna sia dovuto a cause di forza maggiore, scioperi o eventi simili al di fuori del nostro controllo e non imputabili a noi, la data di consegna verrà posticipata di conseguenza. Sarà nostra cura informare tempestivamente il committente dell'inizio e della fine di tali circostanze.
4.5.    Il committente potrà recedere dal contratto senza preavviso qualora si sia definitivamente confermata la nostra impossibilità di fornire l'intero servizio prima del trasferimento dei rischi. Il committente potrà inoltre recedere dal contratto qualora non sia possibile consegnare una parte dell'ordine e il committente abbia un legittimo interesse ad opporsi ad eventuali consegne parziali. Negli altri casi, il committente è tenuto a saldare il prezzo concordato per la relativa consegna parziale. Lo stesso si applica in caso di nostra incapacità. Per il resto trova applicazione il punto 8.3. Qualora l'impossibilità o incapacità subentrino durante il periodo di mora del committente o qualora tali circostanze siano imputabili del tutto o in gran parte al committente, questi resta tenuto a corrispondere la controprestazione prevista.
4.6.    Qualora subisca un danno a causa di un nostro ritardo, il committente potrà richiedere un risarcimento forfettario. Per ogni settimana intera di ritardo, il committente ha diritto a titolo di risarcimento allo 0,5% del valore della parte della consegna che a causa del ritardo non ha potuto utilizzare al momento opportuno o secondo quanto pattuito, fermo restando un tetto di risarcimento massimo pari al 5% del suddetto valore. Qualora in caso di nostro ritardo il committente ci conceda un'adeguata proroga per l'adempimento e tale scadenza non venga da noi rispettata, il committente potrà recedere dal contratto secondo quanto previsto dalla legge. Restano salvi i casi eccezionali previsti per legge. Eventuali diritti ulteriori in caso di ritardo nella consegna sono disciplinati esclusivamente dal punto 8.3 delle presenti Condizioni.
4.7.    Le consegne parziali sono consentite, purché ragionevoli alla luce delle legittime esigenze del committente.
4.8.    In caso di lotti speciali ci riserviamo il diritto di deviare dalle quantità concordate del 10% in eccesso o in difetto, purché ciò sia ragionevole alla luce delle legittime esigenze del committente.
4.9.    In caso di resi da parte del cliente, viene detratto il 10% dal prezzo pattuito. La detrazione potrà essere maggiore o minore a seconda dello stato della merce. Eccezione: difetti materiali (cfr. punto 7. Diritti in caso di difetti).

5.   Trasferimento dei rischi, accettazione, mora del committente

5.1.    La spedizione ha luogo per conto e a rischio del committente. Fatte salve eventuali indicazioni specifiche pervenute entro la data di disponibilità alla spedizione, la spedizione viene da noi eseguita secondo il nostro miglior giudizio e assicurata a spese dell'ordinante, qualora il trasporto avvenga tramite nostri camion.
5.2.    I rischi vengono trasferiti al committente con la comunicazione della disponibilità alla spedizione e prima del carico della merce nel nostro stabilimento, anche qualora sia stata concordata una consegna porto franco. Lo stesso vale anche in caso di consegna posticipata su richiesta del committente. Se la merce deve essere accettata, fa fede l'accettazione ai fini del trasferimento dei rischi. Deve essere eseguito immediatamente alla data di accettazione, oppure dopo la nostra comunicazione della disponibilità per la presa in consegna. Il committente non può rifiutare l'accettazione in presenza di un vizio non sostanziale. Qualora l'accettazione venga posticipata per circostanze non imputabili a noi, i rischi verranno trasferiti al committente dalla data della comunicazione della disponibilità alla presa in consegna.
5.3.    Qualora la spedizione ovvero la presa in consegna vengano posticipate per circostanze imputabili al committente, ci riserviamo il diritto di addebitare al committente le spese di custodia, a partire da un mese dopo la comunicazione della disponibilità alla spedizione ovvero alla presa in consegna, per un valore pari allo 0,5% dell'importo fatturato per ogni mese iniziato, tuttavia al massimo per il 5% dell'importo fatturato, fatti salvi eventuali costi maggiori da noi sostenuti e dimostrabili.

6.   Riserva di proprietà

6.1.    Le nostre consegne sono soggette a riserva di proprietà fino all'avvenuto pagamento da parte del committente di tutti i crediti in essere a qualsiasi titolo al momento della consegna, anche a fronte di un eventuale saldo parziale. In caso di conto aperto, la riserva di proprietà vale anche a titolo di garanzia per il saldo a credito.
6.2.    La riserva di proprietà permane anche qualora il committente emetta un assegno pari all'importo fatturato e riceva da noi contemporaneamente una cambiale accettata per il prezzo d'acquisto.
6.3.    Il committente può cedere, incorporare e trasformare i beni soggetti a riserva di proprietà nell'ambito delle usuali attività purché non si trovi in stato di mora. Ci riserviamo il diritto di revocare in qualsiasi momento questa autorizzazione. L'eventuale lavorazione da parte del committente dei beni soggetti a riserva di proprietà avviene sempre per nostro conto senza che ciò comporti per noi specifici obblighi. L'eventuale lavorazione ovvero incorporazione di beni soggetti a riserva di proprietà con altri non di nostra proprietà ci dà diritto ad una quota di comproprietà sul nuovo prodotto proporzionalmente al rapporto tra l'importo della fattura dei beni da noi forniti e quello della fattura degli altri beni ai sensi degli artt. 947 e 948 del codice civile tedesco.
6.4.    Qualora rivenda, incorpori o lavori ulteriormente i beni soggetti a riserva di proprietà da noi forniti, il committente ci cede sin da ora i suoi crediti derivanti dal contratto in essere tra il committente stesso e i suoi prestatori d'opera. Detta cessione viene da parte nostra accettata. Qualora i beni soggetti a riserva di proprietà vengano ceduti dall'acquirente insieme ad altri non di nostra proprietà, a prescindere da un'eventuale lavorazione degli stessi, la cessione del credito derivante dalla rivendita è da intendersi limitata al valore dei beni soggetti a riserva di proprietà. Il committente ha diritto di recuperare i crediti derivanti dalla rivendita fino alla nostra revoca, fermo restando il nostro diritto di procedere a tale revoca in qualsiasi momento. Non ha invece il diritto di disporre di tali crediti. Il committente è tenuto a trasmetterci tutti i documenti e le informazioni necessari all'esercizio del diritto ceduto, in particolare indicando i debitori del credito ceduto e informando dietro nostra richiesta i debitori stessi dell'avvenuta cessione. Ci riserviamo il diritto di informare i debitori della cessione a nome dell'acquirente.
6.5.    Qualora il valore delle garanzie forniteci superi di oltre il 20% il valore dei nostri crediti totali, su richiesta dell'acquirente siamo tenuti a sbloccare determinate garanzie a nostra discrezione.
6.6.    Il committente è tenuto ad informarci tempestivamente in caso di pignoramento o altro pregiudizio dei nostri diritti da parte di terzi.
6.7.    Qualora il committente non ottemperi gli obblighi di pagamento oppure venga avviata una procedura fallimentare sul patrimonio del committente, questi è tenuto a restituire i beni soggetti a riserva di proprietà dietro sollecito. Resta tuttavia inteso che potremo richiedere la restituzione avvalendoci del diritto di riserva di proprietà solo previa rescissione del contratto.

7. Diritti in caso di difetti

In caso di difetti materiali o vizi giuridici garantiamo quanto
segue, con l'esclusione di ulteriori rivendicazioni fatta salva la sezione 8:
    Difetti materiali
7.1.    Tutte le parti che risultino difettose a seguito di circostanze precedenti il trasferimento dei rischi saranno riparate ovvero sostituite gratuitamente, a nostra esclusiva discrezione. La presenza di tali difetti deve esserci comunicata tempestivamente per iscritto. Le parti sostituite diventano di nostra proprietà.
7.2.    Affinché possiamo eseguire tutte le riparazioni e le sostituzioni da noi ritenute necessarie, il committente dovrà concederci il tempo e l'opportunità necessari; in caso contrario ci riteniamo esenti da qualsiasi responsabilità per le relative conseguenze. Il committente ha il diritto di eliminare il difetto per conto proprio o tramite terzi e di richiederci l'eventuale rimborso delle spese sostenute solo in casi urgenti, in particolare per evitare danni sproporzionati, di cui dovremo essere immediatamente informati.
7.3.    Fatti salvi i casi eccezionali previsti per legge, il committente potrà recedere dal contratto ai sensi delle disposizioni di legge in caso di mancato rispetto da parte nostra della scadenza ragionevole fissata per la riparazione o la sostituzione a fronte di un difetto materiale. Qualora sussista solo un difetto minore, il committente ha diritto unicamente ad uno sconto sul prezzo pattuito. Il diritto ad uno sconto sul prezzo pattuito è escluso in qualsiasi altro caso.
7.4.    La garanzia è esclusa in particolare nei seguenti casi:
- Utilizzo non idoneo o non conforme
- Sottofondo non idoneo
- Condizioni chimiche, elettrochimiche o elettriche non a noi imputabili
- Leggere differenze cromatiche aventi valori non superiori a quelli standard di settore ovvero in linea con i requisiti delle direttive sui beni o delle relative norme
- Mancati prelievi di campioni eseguiti dal committente prima della lavorazione dei materiali per verificare la correttezza dei materiali forniti relativamente a tipologia e colore
- Deviazioni conformi agli usi commerciali della consegna relativamente a colore, peso e condizione
- Deviazioni conformi agli usi commerciali ovvero deviazioni contenute e tecnicamente non evitabili in termini qualità, colore, peso e condizione della fornitura rispetto ad eventuali modelli e campioni.
7.5.    Decliniamo qualsiasi responsabilità per eventuali conseguenze di miglioramenti apportati dal committente o da terzi. Lo stesso vale per eventuali modifiche apportate alla merce oggetto di consegna senza il nostro previo consenso.
7.6.    Il committente può esercitare un diritto di rivalsa contro di noi per le spese sostenute nella catena di fornitura fino al cliente finale solo nella misura in cui il committente stesso non abbia stipulato con il relativo acquirente alcun accordo che vada oltre i diritti garantiti per legge in caso di difetti. Non siamo tenuti a rimborsare eventuali spese supplementari sostenute a seguito della necessità di trasferire in un secondo momento la merce oggetto di consegna in un luogo diverso dalla filiale del committente, salvo il caso in cui ciò sia richiesto dall'uso previsto.
Vizi giuridici
7.7.    Qualora l'utilizzo della merce oggetto di consegna comporti la violazione di diritti di proprietà industriale o di diritti d'autore, ci faremo carico dei provvedimenti necessari a consentire il successivo utilizzo al committente, ovvero modificheremo la consegna ‒ compatibilmente con le ragionevoli esigenze dell'ordinante ‒, affinché la violazione dei diritti di proprietà intellettuale cessi. Qualora ciò non sia possibile a condizioni economicamente ragionevoli o in tempi ragionevoli, il committente ha diritto di recedere dal contratto. A tali condizioni, anche noi ci riserviamo il diritto di recedere dal contratto. Il committente è inoltre manlevato da qualsiasi rivendicazione incontestata ovvero legalmente vincolante sollevata da parte dei titolari dei diritti di proprietà intellettuale interessati.
7.8.    Relativamente ad eventuali violazioni dei diritti di proprietà intellettuale e dei diritti d'autore, i nostri obblighi ai sensi della sezione 7.7 di cui sopra sono conclusivi, fatta salva la sezione 8.3..

8. Responsabilità

8.1.    Si declina ogni responsabilità per ritardi nella consegna o per la mancata consegna qualora tali circostanze siano causate da ragioni al di fuori del nostro controllo e che non sia stato possibile impedire malgrado la dovuta diligenza. Eventuali ritardi imputabili alla ditta di trasporto non sono considerati eventi di forza maggiore.
8.2.    Qualora la merce oggetto di consegna non possa essere utilizzata dal committente in conformità a quanto pattuito a causa della mancata ovvero inadeguata fornitura di servizi di consulenza da parte nostra prima o dopo la conclusione del contratto, ovvero a causa della violazione di altri obblighi contrattuali secondari, in particolare relativamente a istruzioni per l'uso e la manutenzione della merce stessa, trovano applicazione le disposizioni di cui alle sezioni 7 e 8.3, dovendosi ritenere in tal modo escluse altre rivendicazioni del committente.
8.3.    Ci assumiamo la responsabilità, a qualsiasi titolo, per danni che non influiscono direttamente sull'oggetto della consegna esclusivamente in caso di
- dolo
- colpa grave dei nostri dirigenti o organi direttivi
- lesioni o danni colposi alla salute o all'incolumità
- difetti da noi artatamente occultati o della cui assenza avevamo dato garanzia
- difetti della merce oggetto di consegna coperti dalla responsabilità per danni a persone o cose di uso privato ai sensi della legge tedesca sulla responsabilità per danno da prodotti difettosi (Produkthaftungsgesetz)
- violazione di obblighi contrattuali sostanziali, ad inclusione di casi di colpa grave di personale non dirigente e di negligenza lieve, limitatamente in quest'ultimo caso ai danni ragionevolmente prevedibili e tipicamente contemplati in sede contrattuale. Sono escluse ulteriori rivendicazioni.
- La nostra responsabilità in caso di negligenza semplice è limitata al valore della merce difettosa, ovvero all'obbligo di rimborso di una cifra non superiore al prezzo d'acquisto del prodotto difettoso, fermo restando l'obbligo di sostituzione del prodotto ovvero di rimborso dello stesso.
In caso di colpa grave il tetto massimo di risarcimento è fissato al doppio del prezzo d'acquisto del prodotto difettoso.

9. Prescrizione

I diritti di risarcimento per difetti materiali e danni ai sensi delle sezioni 7 e 8 si prescrivono in dodici mesi. Ciò tuttavia non si applica nei casi in cui siano previsti per legge periodi maggiori per opere edili e materiali usati per opere edili ai sensi dell'art. 438 comma 1 n. 2 nonché diritti di rivalsa ai
sensi dell'art. 479 comma 1 e difetti di costruzione ai sensi dell'art. 634 a comma 1 n. 2 del codice civile tedesco. In caso di lesioni o danni colposi alla salute o all'incolumità, violazione degli obblighi per dolo o colpa grave nonché di occultamento intenzionale di un difetto si applicano i periodi di prescrizione previsti per le richieste di risarcimento danni ai sensi della legge tedesca sulla responsabilità per danno da prodotti difettosi (Produkthaftungsgesetz).

10.   Luogo di adempimento, foro competente, diritto applicabile

10.1.    Il luogo di adempimento di tutte le consegne è Münster ovvero il magazzino di consegna pertinente.
10.2.    Per qualsiasi controversia tra le parti, si elegge come competente in via esclusiva il foro di Münster/Vestfalia, nel caso in cui il committente sia esercente, persona giuridica di diritto pubblico o patrimonio separato di diritto pubblico. Ci riserviamo tuttavia il diritto di citare in giudizio il committente presso il suo foro competente.
10.3.    Si applica il diritto della Repubblica Federale Tedesca.



Brillux GmbH & Co. KG
Weseler Straße 401    Tel. +49 251 7188-0    www.brillux.de
48163 Münster    Fax +49 251 7188-105    info@brillux.de

Società in accomandita, AG Münster Registro delle Imprese, parte A HR A 3194
Accomandatario: Brillux GmbH, AG Münster Registro delle imprese, parte B HR B 4272
Amministratori:     Peter König, Dr. Julius Schröder, Michael Thompson

Sparkasse Münsterland Ost, c/c 95 000 303, CAB 400 501 50
IBAN: DE11 4005 0150 0095 0003 03, BIC: WELA DE D1MST

Deutsche Bank AG, c/c 0 284 000, CAB 400 700 80
IBAN: DE02 4007 0080 0028 4000 00, BIC: DEUT DE 3B400

Postbank, c/c 7 462 505, CAB 370 100 50
IBAN: DE98 3701 0050 0007 4625 05, BIC: PBNK DE FF370

GLN 40 06559 00000 9