Back to top

Rivestimento di elementi in legno Verniciare perfettamente e proteggere a lungo gli elementi in legno

Il legno è vivo e vitale. Anche se trasformato in elementi e materiali in legno, reagisce in modo naturale all'azione di vento e agenti atmosferici come raggi UV, temperature estreme, umidità e fattori biologici come infestazioni di funghi e insetti, soprattutto se collocato in ambienti esterni. Per verniciare perfettamente e proteggere a lungo gli elementi in legno, come rivestimenti di facciate, intradossi di tetti e finestre in legno, sono necessari sia i prodotti giusti che la giusta competenza.

Assistente prodotti

Dovete rivestire elementi in legno privi di stabilità dimensionale, a stabilità dimensionale limitata o a stabilità dimensionale in ambienti esterni? Oppure legno e materiali in legno in ambienti interni? Desiderate un rivestimento coprente, trasparente o incolore? Una volta selezionati i criteri desiderati, la funzionalità Assistente prodotti indica direttamente il prodotto giusto per ogni applicazione.

 
Carica...

Nessuna corrispondenza

Non è stato trovato alcun prodotto corrispondente ai criteri di ricerca impostati. Ampliare la ricerca.


    Nessuna corrispondenza

    Non è stato trovato alcun prodotto corrispondente ai criteri di ricerca impostati. Ampliare la ricerca.

    Protezione del legno

    Protezione del legno in fase costruttiva: questo è ciò che conta

    Nessun altro materiale è tanto versatile e allo stesso tempo tanto peculiare quanto il legno: come materiale naturale è difatti molto esigente e deve essere protetto da sole, umidità e sbalzi di temperatura. Inoltre, occorre prestare attenzione già dalla progettazione a come proteggere gli elementi in legno dalla penetrazione di umidità. Pioggia e condensa devono poter defluire liberamente. Eventuali difetti di costruzione, infatti, non possono essere nascosti neppure dal migliore dei sistemi di rivestimento.

    • Sporgenza sufficiente del tetto: il tetto deve sporgere in maniera sufficiente da evitare quanto più possibile l'esposizione diretta alle intemperie del legno. Nei punti esposti agli spruzzi d'acqua, poi, l'impiego del legno andrebbe del tutto evitato.
    • Protezione del legno tagliato trasversalmente: le superfici in legno tagliate trasversalmente alla fibra assorbono l'umidità in maniera estremamente facile e tendono pertanto a gonfiarsi in maniera marcata. Per questo motivo il legno così tagliato non dovrebbe essere, se possibile, esposto all'azione diretta delle intemperie.
    • Rompigocce: consentono di far defluire quanto più velocemente possibile l'acqua.
    • Spigoli arrotondati: negli elementi in legno a stabilità dimensionale, come, ad esempio, le finestre, gli spigoli devono essere arrotondati per garantire una buona protezione degli stessi grazie a uno spessore sufficiente dello strato di vernice.
    • Evitare il contatto con il terreno.

    Protezione fisica del legno

    La protezione fisica del legno integra gli accorgimenti costruttivi e la protezione chimica. Vengono a tal fine utilizzati dei rivestimenti idonei che da un lato proteggono dagli agenti atmosferici e dall'altro svolgono anche una funzione decorativa della superficie (vedere la scheda tecnica BFS n. 18 in "Norme e regole"). Protezione flessibile contro alghe e funghi: Oltre allo sporco, anche microrganismi come alghe e funghi stanno diventando un problema sempre più frequente per le superfici esterne. L'esclusivo concetto di protezione Protect di Brillux offre una protezione flessibile e completa per tutti i colori e su tutti i sottofondi, legno incluso.

    Stabilità dimensionale

    La scelta del rivestimento del legno corretto si basa sul criterio della stabilità dimensionale. Questa definisce quanto un elemento in legno si modifica ovvero può modificarsi a livello dimensionale in caso di contrazioni e rigonfiamenti. Si distinguono quindi elementi in legno a stabilità dimensionale, privi di stabilità dimensionale e a stabilità dimensionale limitata. Ciascuno richiede un tipo specifico di applicazione combinata dei rivestimenti.

    A stabilità dimensionale

    Negli elementi in legno a stabilità dimensionale le variazioni sono consentite solo in misura minima. Alcuni esempi sono finestre, porte esterne e imposte per finestre e porte incollate e calettate a stabilità dimensionale.

    A stabilità dimensionale limitata

    Negli elementi in legno a stabilità dimensionale limitata le variazioni dimensionali sono consentite in misura limitata. Ne sono esempi i tavolati a maschio e femmina, i mobili da giardino, le strutture a traliccio, gli intradossi di tetti e i cornicioni, nonché portoni, imposte per finestre e porte purché non considerati a stabilità dimensionale.

    Privo di stabilità dimensionale

    Negli elementi in legno privi di stabilità dimensionale le variazioni di volume non sono limitate. Alcuni esempi includono tavole di rivestimento per esterni montate con fuga aperta, perlinati a scandola in doghe, tavolati sovrapposti, scandole, palizzate, grate di legno o recinzioni.

    Protezione UV

    Per un legno sano: l'high-tech contro i raggi UV

    L'azione delle radiazioni ultraviolette a onde corte danneggia i due componenti principali del legno: la cellulosa e la lignina. I raggi solari hanno un effetto particolarmente fatale sulla lignina, una sostanza incorporata nelle pareti cellulari come una sorta di colla che garantisce la stabilità e la durezza del legno. Le radiazioni UV cariche di energia decompongono progressivamente la lignina.

    In ambienti esterni: Vernice per legno a lunga durata 580

    Il legno per l'edilizia è un materiale molto impegnativo, soggetto com'è a carichi elevati soprattutto se utilizzato in ambienti esterni. Richiede pertanto cure particolari non solo per l'aspetto estetico, ma, soprattutto, per garantire la funzionalità degli elementi nel tempo. Per questo è indispensabile scegliere il rivestimento giusto. Il materiale deve:

    • resistere all'esposizione agli agenti atmosferici più variegati
    • garantire protezione prolungata contro i raggi UV
    • resistere all'infragilimento
    • presentare un'adesione ottimale al sottofondo.

    Con la Vernice per legno a lunga durata 580, Brillux ha sviluppato un rivestimento del legno che soddisfa tutti questi requisiti e non solo. Unisce infatti a una protezione eccezionale anche un'ottima praticità di lavorazione.

    In ambienti interni: caratteristiche del rivestimento

    Le radiazioni ultraviolette cariche di energia hanno un effetto negativo non solo sul legno utilizzato in ambienti esterni ma anche su quello utilizzato in ambienti interni. Sono conseguenza di ciò le poco estetiche alterazioni cromatiche, che si notano, ad esempio, quando si spostano i mobili. Con lgli innovativi assorbitori UV, Brillux ha sviluppato una tecnologia che evita in maniera permanente lo scurimento o l'ingiallimento del legno. Negli ambienti interni le vernici trasparenti Lacryl-PU Vernice trasparente per legno 262 e 264 con assorbitore UV sono ottime se utilizzate su superfici precedentemente non trattate poiché consentono di preservare il colore originale.

    In ambienti interni: caratteristiche del rivestimento

    Metallic

    • <p>Per la Vernice per legno in gel 510 sono attualmente disponibili otto nuovi colori Metallic.</p>

      Per la Vernice per legno in gel 510 sono attualmente disponibili otto nuovi colori Metallic.

    Look vintage grazie ai colori Metallic

    Il trend del momento vuole rivestimenti in legno, tavolati, recinzioni e casette da giardino invecchiati, dal look vintage. Brillux risponde a questa esigenza con una gamma cromatica ampliata per la Vernice per legno in gel 510. Grazie agli otto nuovi colori di velature metallizzati, le superfici in legno potranno essere sapientemente trasformate in pezzi vintage.

    Nei legni non trattati, l’irraggiamento solare comporta una riduzione progressiva della lignina, un componente del legno. Di conseguenza il legno ingrigisce e, a seconda del tipo, si ricopre di una patina metallico-argentata. Questo effetto naturale è attualmente molto in voga, ma a causa delle condizioni costruttive e del mutevole influsso degli agenti atmosferici risulta molto irregolare. Con i colori metallizzati della Vernice per legno in gel 510 è possibile imitare il suggestivo effetto del legno invecchiato naturalmente sotto l’influsso degli agenti atmosferici, ottenendo però un effetto omogeneo.

    La velatura a base di resina alchidica a penetrazione profonda è utilizzabile su tutti i legni di latifoglie e di conifere, in ambienti interni ed esterni, e grazie all'elevato contenuto di residuo solido è idonea per mani resistenti alle intemperie su elementi in legno privi di stabilità dimensionale o con stabilità dimensionale limitata. In virtù delle proprietà tixotropiche, è inoltre particolarmente comoda da lavorare, e grazie alla formula antigoccia può essere applicata anche sopra testa.

    Oltre alle qualità estetiche e alla protezione da vento e intemperie, la Vernice per legno in gel 510 può essere dotata della funzione Protect, per la protezione da alghe e funghi. In questo modo, l’utilizzatore può decidere come procedere, e utilizzare i biocidi solo se le condizioni specifiche lo richiedono.

     

    Imitazione dell’usura naturale

    In un confronto diretto è evidente come l’ingrigimento naturale irregolare (a sinistra) possa essere riprodotto, ma in modo uniforme, con la Vernice per legno in gel 510 (a destra).

     

    Tecnica di schiarimento

    Consiglio pratico di Brillux per professionisti

    La tecnica di schiarimento viene utilizzata quando è necessario armonizzare esteticamente elementi in legno scuri e altre superfici, ad esempio finestre o porte nuove. L'effetto desiderato viene raggiunto con una combinazione perfettamente riuscita tra rivestimento di fondo coprente e finitura trasparente.

    1. Situazione di partenza

    Una superficie in legno con velatura scura deve diventare più chiara pur preservando l'eleganza naturale del legno. Ciò è possibile solo con la tecnica di schiarimento.

    2. Rivestimento di fondo coprente

    Sul sottofondo in velatura scura viene applicata una mano di Impredur Primer 835 nel colore desiderato.

    3. Rivestimento a finire in velatura

    Vengono applicate una mano intermedia e una mano a finire leggermente striate con Vernice per legno a lunga durata 580.

    4. Risultato perfetto

    Il risultato perfetto deriva dalla combinazione di rivestimento di fondo coprente e rivestimento a finire in velatura.

    Isolamento delle sostanze contenute nel legno

    questo è ciò che conta

    Il caso: su una pannellatura bianca appena verniciata affiorano improvvisamente segni marroncini e macchie gialle poco estetiche. La causa: il legno è una materia prima impegnativa. Formato in gran parte da componenti organiche, contiene anche diverse sostanze secondarie, i cosiddetti "estratti del legno", che sono solubili in acqua e pertanto, in seguito all'utilizzo di materiali di rivestimento a base d'acqua, possono essere trasportati da uno strato all'altro fino ad arrivare in superficie. ma adesso con mentre con le tradizionali mani di fondo a base d'acqua la maggior parte delle sostanze contenute nel legno arriva fino alla superficie del rivestimento, con Isoprimer 243 o Hydro-PU-XSpray Isoprimer 2243 l'affioramento viene escluso in maniera efficace. Il segreto del successo è l'azione dell'isolamento cationico. La formula speciale unita a un valore di pH leggermente acido crea un effetto barriera eccezionale. Le sostanze contenute nel legno non hanno quindi alcuna possibilità di penetrare nello strato del rivestimento.

    Norme e regole

    Norme e regole importanti per il rivestimento del legno

    I rivestimenti nuovi e di restauro degli elementi in legno per ambienti esterni sono regolati da numerose norme e regole. Queste indicano le caratteristiche particolari dei sottofondi in legno e l'azione dei vari materiali di rivestimento, dettano i metodi di verifica, regolamentano le procedure di lavorazione e indicano quali misure devono essere adottate e quando. Accanto a tutte queste norme e regole, le schede applicative (schede tecniche) del produttore forniscono informazioni più approfondite sulla lavorazione, oltre che informazioni dettagliate sui singoli prodotti.

    La scheda tecnica BFS n. 18 (Rivestimenti su legno e materiali in legno in ambienti esterni) fornisce informazioni complete sul legno come materiale, sui controlli da effettuare sul sottofondo e sull'applicazione combinata dei rivestimenti per elementi in legno a stabilità dimensionale, a stabilità dimensionale limitata e privi di stabilità dimensionale. Vengono considerate e spiegate le regole tecniche per rivestire tutti gli elementi e i materiali in legno per l'uso in edilizia. Inoltre, questa scheda fornisce indicazioni sulle condizioni di sollecitazione dei rivestimenti. La scheda tecnica n. 18 fa riferimento alla norma DIN EN 927-1 (Materiali di rivestimento e sistemi di rivestimento del legno per esterni). Le condizioni di sollecitazione non dipendono soltanto dalle condizioni climatiche a cui è esposto l'edificio, ma anche dalla protezione ottenuta a livello edilizio tramite la costruzione, ad esempio, di pensiline o intradossi (vedere gli schemi a destra).

    Nella Parte C del Regolamento sui contratti e gli appalti nell'ambito delle costruzioni (VOB, Vergabe und Vertragsordnung für Bauleistungen) sono definite le basi di una lavorazione e scelta dei materiali a regola d'arte per la tinteggiatura e la verniciatura ai sensi di DIN 18363. La Parte C si applica anche ai contratti di cui al codice civile tedesco (BGB) e non deve essere oggetto di accordi separati.

    La norma DIN EN 350-2 (Durabilità del legno e dei prodotti in legno, durabilità naturale del legno massello) suddivide i tipi di legno in classi di resistenza contro funghi, microrganismi e insetti nocivi per il legno.

    Definisce la protezione chimica preventiva del legno e le relative condizioni di impiego. Per il settore delle vernici è significativo in particolare il paragrafo 12 (Legno non portante a stabilità dimensionale, protezione di finestre e porte esterne).

    Smalti e fondi

    I professionisti hanno bisogno di soluzioni che consentano di realizzare il rivestimento ottimale per ogni incarico.

    ..altro

    Servizio campionatura Scala

    Tutti i colori delle vernici trasparenti per il legno in un grande campionario in legno puro, pronti per l'ordine...

    ..altro