Back to top

La Madonnina: tonalità scure per facciate coibentate

La casa di riposo La Madonnina di Bassano del Grappa è una confortevole residenza per persone anziane, malate o con disabilità. Concepita per garantire ai suoi ospiti un soggiorno piacevole, questa struttura offre all'occorrenza anche un servizio di cura e assistenza. Gli ospiti hanno a disposizione non soltanto la loro camera privata, ma anche le aree comuni e un ampio giardino. Inoltre, nell'edificio si trovano diverse cliniche mediche specializzate e un centro riabilitativo.

dati

posizione Via Tieste 1, 36061 Bassano del Grappa, Vicenza, Italien

costruttore La Madonnina, Bassano del Grappa

progettazione Cheso Arch. Luca

bozze di colore Brillux Farbstudio Münster

realizzazione Pitture Zordan SAS, Loria

  • <p>L'intervento di risanamento energetico della residenza La Madonnina ha modernizzato le facciate ...</p>

    L'intervento di risanamento energetico della residenza La Madonnina ha modernizzato le facciate ...

  • <p>... donando al contempo alla struttura un nuovo aspetto</p>

    ... donando al contempo alla struttura un nuovo aspetto

  • <p>La Madonnina appare accogliente e gradevole tanto all’esterno quanto all'interno</p>

    La Madonnina appare accogliente e gradevole tanto all’esterno quanto all'interno

  • <p>Per gli interni della residenza per anziani l’impresa esecutrice ha scelto Sensocryl 267, ...</p>

    Per gli interni della residenza per anziani l’impresa esecutrice ha scelto Sensocryl 267, ...

  • <p>... che ha permesso di realizzare rivestimenti per pareti pregevoli e impeccabili dal punto di vista sia estetico che igienico</p>

    ... che ha permesso di realizzare rivestimenti per pareti pregevoli e impeccabili dal punto di vista sia estetico che igienico

Una combinazione di grigi

La casa di riposo ha come primo obiettivo il benessere degli ospiti, e anche l'estetica dell'edificio non deve essere da meno. L'intervento di risanamento energetico della residenza La Madonnina ha modernizzato le facciate donando al contempo alla struttura un nuovo aspetto. Sono state abbinate tra loro tre diverse tonalità di grigio: la base dell'edificio, nell'area della zoccolatura, è dominata da un rilievo color antracite scuro. I quattro piani superiori sono invece caratterizzati da un grigio più chiaro, mentre per la torre è stato utilizzato un grigio di media intensità – una combinazione cromatica che dona all'edificio un aspetto più compatto e allo stesso tempo più leggero e accogliente.

"In questo progetto abbiamo fornito il nostro pacchetto completo, collaborando proficuamente con l'architetto e il tinteggiatore", afferma Nicola Metti, il consulente di vendita Brillux che ha seguito il progetto. "Fondamentale è stato anche il supporto fornito dal nostro Studio per la progettazione del colore, che ha elaborato e perfezionato il suggerimento iniziale dell'architetto. Insomma, avevamo dalla nostra un vero e proprio asso nella manica". Artefice della progettazione cromatica utilizzata è Andrea Schäfer dello Studio per la progettazione del colore di Münster. "Il desiderio era quello di dare all'edificio, immerso in un ambiente dominato dai colori ocra e terracotta, un tocco personalizzato. I toni del grigio si inseriscono perfettamente nel contesto e creano al contempo un'impronta alquanto moderna. L'edificio così viene messo in risalto senza risultare fuori luogo."

La Madonnina, Bassano del Grappa
La Madonnina, Bassano del Grappa
La Madonnina, Bassano del Grappa
La Madonnina, Bassano del Grappa
La Madonnina, Bassano del Grappa
La Madonnina, Bassano del Grappa
La Madonnina, Bassano del Grappa
La Madonnina, Bassano del Grappa
La Madonnina, Bassano del Grappa
La Madonnina, Bassano del Grappa
La Madonnina, Bassano del Grappa

Risanamento energetico delle facciate con il sistema ETICS Qju

L'intero complesso è stato isolato con il sistema ETICS Qju di Brillux. Come rivestimento a finire, l'azienda incaricata ha scelto Rausan KR K1 3523 con formula TSR. Si tratta di un rivestimento graffiato organico resistente alle intemperie, estremamente durevole e resistente agli urti. La speciale formula TSR del sistema SolReflex, in grado di riflettere i raggi infrarossi, ha permesso all'impresa esecutrice di verniciare di antracite scuro le facciate isolate. Il sistema SolReflex con formula TSR previene, infatti, l'eccessivo surriscaldamento delle facciate. Si riduce così l'impatto del calore sulle facciate, il che permette di ampliare enormemente il ventaglio di possibilità decorative con le intense tonalità scure. Allo stesso tempo, i materiali di armatura e intonacatura sono meno esposti alle sollecitazioni e risultano, quindi, più durevoli.

I lavori di ristrutturazione hanno interessato anche gli ambienti interni della residenza per anziani. Alle pareti è stata innanzitutto applicata una mano di fondo con Lacryl Fondo penetrante ELF 595. In seguito è stato aggiunto un rivestimento con Sensocryl 267, un'eccellente idropittura per interni a base di acrilico puro in grado di soddisfare le esigenze più stringenti in fatto di estetica e igiene. Gli architetti Cheso sono più che soddisfatti del lavoro e del risultato finale. Sono state, infatti, queste le parole pronunciate: "La Madonnina è diventata davvero un gioiellino – ringraziamo Nicola Metti di Brillux e gli facciamo i nostri complimenti".

 

Breve intervista ad Andrea Schäfer, Studio per la progettazione del colore Münster (DE).

Signora Schäfer, cosa rende così speciale il progetto "La Madonnina"?

"Ho abbracciato questo progetto sin dall'inizio. Durante l'intervento di risanamento dei due piani inferiori è stato rimosso il vecchio rivestimento delle facciate, che era costituito da piastre di marmo. Una volta eliminata la struttura originaria, quest'area doveva quindi essere rifinita con un intonaco. Per me era importante conferire alla facciata una struttura particolare, perché irrompe nel campo visivo dei visitatori. Proprio per questo è quasi d'obbligo creare qualcosa di non convenzionale e cercare di mettere in risalto l'edificio. Quindi, per accentuare l'effetto rilievo sul rivestimento graffiato sono state aggiunte delle fasce orizzontali bianche, dopodiché si è giocato con il colore grigio antracite per dare un'ulteriore spinta al rinnovamento. Il risultato creato è una facciata dall'effetto brillante a seconda della luce e dell'angolazione da cui si guarda l'edificio."

Qual è il principio alla base della progettazione?

"In fase di realizzazione sono state combinate tra loro tre tonalità di grigio: il tono più scuro accentua la base dell'edificio, con le fasce bianche che fanno da contrasto e regalano all'edificio un tocco moderno. Un secondo dettaglio che ho voluto sottolineare sono le pareti laterali dei balconi e delle logge, che in origine avevano lo stesso colore della facciata. Grazie al colore bianco ora diffondono una sensazione di leggerezza ed enfatizzano il gioco di luce e ombra. La parete posteriore in grigio medio conferisce alla loggia profondità e trasmette a chi vi abita una sensazione di tranquillità, prevenendo allo stesso tempo quel senso di fastidio tipico del fenomeno dell'abbagliamento."

Andrea Schäfer, membro del team dei progettisti del colore di Münster, ha già elaborato parecchi concept design per progetti originali.

 

Prodotti utilizzati